Thailandia

Bangkok: manuale di sopravvivenza urbana.

Bangkok è una delle città più vaste e caotiche al mondo. Avendo trascorso diverso tempo nella capitale thailandese, abbiamo avuto modo di raccogliere informazioni che riteniamo essere rilevanti per godere di un soggiorno senza grossi grattacapi. Che la tua permanenza a Bangkok sia di breve o lunga durata, qui potrai trovare alcuni consigli di sopravvivenza urbana.

 

CambioValuta

Il primo step per iniziare un soggiorno in Thailandia è quello di reperire i Baht, la moneta locale. Infatti, a meno che non abbiate già cambiato dei soldi in Italia, purtroppo con tassi di cambio sfavorevoli, vi sarà sicuramente necessario avere a disposizione della moneta locale per lasciare l’aeroporto e raggiungere il vostro alloggio.

Una delle agenzie che applica tassi di cambio più vantaggiosi è Super Rich.

Nonostante molti scongiurino il cambio in aeroporto, ci siamo resi conto che quest’agenzia ha un ufficio all’aeroporto Suvarnabhumi che applica i medesimi tassi di cambio che in città.

Connessione internet

Indipendentemente dal lato social del vostro viaggio, la connessione internet può rivelarsi spesso utile per orientarsi in città, utilizzare un convertitore di valuta o tradurre alcuni termini in lingua locale. Per una maggior convenienza consigliamo di evitate i piani proposti dalle compagnie telefoniche italiane ed acquistare invece una sim thailandese. I prezzi per la connessione variano a seconda dei Giga richiesti, qui di seguito riportiamo un esempio con la compagnia DTAC:

1 settimana – 1.2 Giga 213 Baht

30 giorni – 2.5 Giga 320 Baht

30 giorni – 4.5 Giga 427 Baht

30 giorni – 9 Giga 748 Baht

30 giorni – 12 Giga 855 Baht

30 giorni – 20 Giga 1176 Bath

In aeroporto è possibile poter acquistare una sim locale con un pacchetto internet di semplice utilizzo per i turisti che permette di verificare il traffico internet in qualsiasi momento ed effettuare eventuali ricariche presso 7 Eleven che si trovano pressochè ovunque ed aperti 24 ore su 24. Nonostante questi supermercati siano un’isola felice per i turisti, i quali vi possono trovare cibo e bevande in ogni momento della giornata, non sempre il personale che ci lavora ha una buona padronanza della lingua inglese. Spesso, una semplice operazione come la ricarica telefonica si può trasformare in un’impresa titanica ed anche un po’ esilarante.

Pernottamento

Bangkok, coi suoi 50 distretti, è in grado di offrire una moltitudine di sfaccettatue di una metropoli in continua evoluzione. La zona di Phra Arthit è una base perfetta per iniziare un soggiorno in città, soprattutto per chi desidera assaporare il cibo e la cultura locale, avvantaggiandosi allo stesso tempo delle comodità che essa offre. Phra Arthit, non distante dalla famosa Khao San Road, prende il nome dall’omonimo molo del fiume Chao Praya, situato a due passi dal parco Santi Chia Prakan dove famiglie e jugglers trascorrono i loro pomeriggi al riparo dalla canicola cittadina. In quest’area tutto è a portata di mano: guesthouse ed hotel per tutte le tasche, street food e ristoranti per ogni gusto ed ottimi collegamenti di trasporto.

Per saperne di più, guarda il video in cui mostriamo alcuni scorci di Phra Arthit.

Trasporti

Grazie al crescente settore del turismo, Bangkok è diventata rapidamente una città moderna capace di offrire una rete di trasporto interconnessa. L’analisi che riportiamo qui di seguito vi potrà aiutere ad ottimizzare il vostro soggiorno. nella capitale.

Taxi – rappresentano la soluzione economicamente più vantaggiosa per lunghe tratte. Chiedete sempre in anticipo l’utilizzo del tassametro per non incorrere in corse salate. Infatti, nonostante quasi tutti i taxi ne siano provvisti, spesso i conducenti preferiscono non usare il tassametro per il proprio tornaconto.

Uber/Grab – come in molti luoghi del sud est asiatico, anche il governo thailandese sta cercando di fare i conti con le critiche verso compagnie private di taxi quali Uber e GrabTaxi. Non ancora del tutto bannate, queste compagnie risultano essere spesso l’unica soluzione per muoversi a Bangkok senza dover sottostare alle tariffe stellari imposte dai tassisti nelle ore di punta.

Tuk tuk – situati soprattutto nelle zone più turistiche, come i dintorni di Khao San Road, essi offrono prezzi superiori ai taxi in cambio di tempi di percorrenza più brevi. Il discorso cambia se siete molto abili nell’arte della negoziazione che potrà aiutarvi a spuntare prezzi molto convenienti. Smog e nausea vi faranno probabilmente desistere dall’utilizzarli con frequenza. Fate attenzione ai conducenti di tuk tuk che vi propongono corse a bassissmo prezzo. Questi infatti sono convenzionati con negozi dove verrete noiosamente invitati ad acquisti spesso indesiderati.

BST e MRT – linee ferroviarie integrate che viaggiano sia sottoterra che come sopraelevata, aperte dalle 6:00 fino a mezzanotte. Tramite il loro utilizzo si può visitare gran parte della città anche se spesso con costi superiori rispetto alle altre modalità di trasporto. 

Imbarcazioni – se si ha accesso al fiume Chao Praya, il loro utilizzo è un’ottima soluzione per evitare il traffico di Bangkok. La compagnia Chao Praya Express Boat offre attualmente quattro linee diverse che percorrono 21 km, da Nonthaburi a Ratburana, con prezzi contenuti, dai 10 fino a 40 Baht.

Bus – un mezzo economico per viaggiare, al pari del trasporto fluviale. La rete pubblica degli autobus è molto fitta e spesso può essere difficile capirne la percorrenza per chi è alle prime armi con la città. Sul seguente sito è possibile trovare informazioni sulle linee e le fermate: https://goo.gl/HqHJpt. Noi vi consigliamo in ogni caso di rivolgervi alla vostra guesthouse/hotel che potrà darvi maggiori indicazioni.

Bangkok è una città ormai molto accessibile ma avere qualche dritta può sicuramente aiutare a risparmiare tempo e denaro. I commercianti thailandesi, ad accezione delle grosse catene, amano contrattare e negoziare quindi non abbiate timore a rilanciare sul prezzo proposto. Fingere di abbandonare la trattativa è spesso una buona tattica per indurre il venditore a seguirvi per proporvi un prezzo più in linea più adeguato. Anche fingersi morti o colti da malore è un ottimo trucco per spuntarla…no, stiamo scherzando!

Sul nostro canale YouTube puoi trovare alti video su Bangkok. Dai un’occhiata per aver informazioni su luoghi da visitare, cultura thailandese ed animismo ed iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime uscite!

Buon viaggio e Chock Dee!

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply